You Are Not The One Who Shall Live Long

Info sull’evento
Sezioni
Danza
Arena del Sole
Via Indipendenza 44, Bologna Guarda sulla mappa >
Info sul biglietto
15 euro
12 euro (GB Card, Socio Coop, Danza Card, Associazione Orlando, Arcigay-Arcilesbica) 8 euro (studenti con badge)
Date
04/11/2017 h: 21:00
05/11/2017 h: 19:00

Invenzione e coreografia: Jozef Fruček & Linda Kapetanea – RootLessRoot Company
Performers: DOT504 Dance Company – Nathan Jardin (BE), Hyaejin Lee (KR),Pavel Mašek (CZ), Knut Vikstrøm Precht (SE)
Luci: Periklis Mathiellis
Musica e sound design: mastroKristo
Ideazione costumi: Linda Kapetanea
Costumi: Kristina Nováková Záveská
Produzione: DOT504 Dance Company 

La compagnia praghese DOT54 prosegue la sua fruttuosa collaborazione con il duo formato dal coreografo slovacco Jozef Frucek e dalla coreografa greca Linda Kapetanea (noti come RootlessRoot Company). In You Are Not The One Who Shall Live Long il cast di danzatori è internazionale: tre uomini (il belga Nathan Jardin, il ceco Pavel Mašek e lo svedese Knut Vikstrøm Precht) e la coreana Hyaejin Lee.

Lo spettacolo si apre su una scena spoglia, minimale e quasi metafisica, al centro della quale Mašek recita un suggestivo monologo al microfono sul tema della morte, e raggiunge il suo culmine quando sulla scena sono presenti tutti i performer: mentre la musica e il gioco di luci creano una sorta di dimensione senza tempo, Hyaejin Lee, diventa uno strumento docile nelle mani degli altri danzatori, che la manipolano, la spostano, come proiettando su di lei i loro desideri e le loro pulsioni. I suoi movimenti bizzarri hanno un che di archetipico e di sfuggente che le conferiscono un’aura divina, il suo corpo incarna il mistero stesso dell’esistenza, un mistero fatto di contraddizioni irrisolvibili. E come scrivono i due coreografi nella scarna nota di regia, “non c’è niente da spiegare. Tranne che ciò che facciamo, ciò che esiste, ciò che siamo, cambia continuamente”. 

DOT504 è una compagnia di danza contemporanea fondata a Praga dal direttore artistico e coreografo Lenka Ottová, che ha come obiettivo la fusione tra la tecnica classica e la sperimentazione moderna. Con Jozef Frucek e Linda Kapetanea hanno dato vita allo spettacolo Holdin’ Fast (2008), il successivo 100 Wounded Tears (2009), premiato al Fringe Festival di Edimburgo e Collective Loss of Memory (2015).

I biglietti possono essere acquistati in prevendita attraverso il circuito Vivaticket (prevista l’applicazione di una quota di commissione).

Info sull’evento
Sezioni
Danza
Arena del Sole
Via Indipendenza 44, Bologna Guarda sulla mappa >
Info sul biglietto
15 euro
12 euro (GB Card, Socio Coop, Danza Card, Associazione Orlando, Arcigay-Arcilesbica) 8 euro (studenti con badge)
Date
04/11/2017 h: 21:00
05/11/2017 h: 19:00
Eventi correlati