Paradox

X
di Itamar Serussi Sahar (Israele) e Paolo Mangiola (Italia)
Sezioni
Danza
Arena del Sole Via Indipendenza 44, Bologna
15 euro
ridotto 12 euro (GB CARD, SOCIO COOP, ABBONATI ARENA) 8 euro (STUDENTI UNIBO CON BADGE)

27/10

21:00

SYCHO

coreografia: Itamar Serussi Sahar
musica: Richard van Kruysdijk

FEM

coreografia: Paolo Mangiola in collaborazione con le danzatrici
musiche: Eric Satie e Anna Meredith

TEFER

coreografia: Itamar Serussi Sahar
musica: Richard van Kruysdijk

produzione: Balletto di Roma

Frutto del nuovo corso del Balletto di Roma, sotto la direzione di Roberto Casarotto, Paradox segna una nuova tappa nella ricerca coregrafica sul concetto di genere, da parte di due autori di primo piano: l’israeliano Itamar Serussi Sahar e l’italiano Paolo Mangiola. Lo spettacolo si compone di un trittico, nel quale i generi maschile e femminile appaiono provocatoriamente separati: Sycho, di Serussi Sahar, è un assolo, l’evoluzione nel corpo e nella mente di un giovane uomo verso la conquista della maturità e della sua identità, in continuo bilico tra forza e fragilità; il secondo, Fem, di Paolo Mangiola, porta in scena un quartetto al femminile che si offre senza filtri allo spettatore, rinunciando a cornici drammaturgiche stereotipate, in un dialogo tra corpi e memorie ai confini di una femminilità indotta; nel terzo, Tefer, ancora di Serussi Sahar, sei danzatori interpretano – non senza ironia – una danza guerriera, che a poco a poco lascia emergere le singole fisionomie e la loro mascolinità piena di contrasti.

Itamar Serussi Sahar dopo aver fatto parte della Batsheva Dance Company, è stato coreografo residente per Danshuis Station Zuid (Tilburg, Paesi Bassi); il suo spettacolo Mono è stato nominato per lo Swan Award “Best dance production – season 2011-2012” al Nederlandse Dansdagen di Maastricht. Le sue coreografie hanno fatto il giro dell’Europa e dall’estate del 2014 è coreografo residente per Scapino Ballet (Rotterdam).

Paolo Mangiola vive tra Roma e Londra e ha danzato con alcune delle principali compagnie di danza contemporanea a livello internazionale, tra cui la Wayne McGregor|Random Dance; sin da giovanissimo ha inoltre realizzato coreografie, rappresentate a Londra al The Place, al Sadler’s Wells e al Linbury Studio – Covent Garden oltre che in contesti come gallerie d’arte contemporanea e spazi urbani in Norvegia, Inghilterra e Germania. Nell’ottobre 2013 ha creato per il Balletto di Roma la coreografia Race Race.

Guarda il trailer

I biglietti possono essere acquistati in prevendita direttamente dal sito del teatro. Gli acquisti effettuati attraverso il circuito Vivaticket prevedono l’applicazione di una quota di commissione. Per info consultare il sito Vivaticket