Goodnight, Peeping Tom

X
di Chiara Bersani (Italia)
Sezioni
Danza
8 euro (prenotazione obbligatoria)
ridotto 5 euro (GB CARD, SOCIO COOP, STUDENTI UNIBO CON BADGE)
Date
01/11/2016 h: 15:00 - 19:00
02/11/2016 h: 15:00 - 19:00
03/11/2016 h: 15:00 - 19:00

ideazione e creazione: Chiara Bersani
azione: Chiara Bersani, Marta Ciappina, Marco D’Agostin, Matteo Ramponi
organizzazione di produzione: Eleonora Cavallo 
disegno luci/consulenza drammaturgica: Luca Poncetta  
consulenza amministrativa: Chiara Fava
collaborazioni fotografiche: Giulia Agostini 
video: Alice Brazzit
produzione: Associazione Culturale dello Scompiglio,
vincitore del Bando “Assemblaggi Provvisori”
e con il sostegno di Gender Bender Festival (BO), Corpoceleste_C.C.00# e DanceB (MI)

Orari della performance:
ore 15.00
ore 16.00
ore 17.00
ore 18.00

Alla base di ogni comportamento e desiderio sessuale c’è una spinta sentimentale, una richiesta romantica: è la tesi alla base di Goodnight, peeping Tom, ultimo lavoro di Chiara Bersani, vincitore del Bando Assemblaggi Provvisori indetto dall’Associazione Culturale Tenuta dello Scompiglio. A partire dalla leggenda di Lady Godiva e Peeping Tom, una riflessione in forma performativa sul corpo come “entità politica”, che si forma e trasforma a contatto con lo sguardo dell’altro e della società. Un tema molto caro all’artista, affetta da una forma di osteogenesi imperfetta, e che sul corpo ha sempre lavorato come autrice e performer. Qui la riflessione si allarga sulla sessualità e i suoi stereotipi: “i disabili visti come asessuati, gli anziani percepiti come privi di carica erotica, gli omosessuali a cui viene frequentemente attribuita una vita dissoluta, gli attori porno considerati incapaci d’amare” (Chiara Bersani).

Chiara Bersani è attiva nel campo della ricerca teatrale con contaminazioni dalla danza contemporanea e dalla Performing Art. Goodnight, peeping Tom prosegue la ricerca sul concetto di Corpo Politico, iniziata con la performance Tell Me More (2015) e Miracle Blade, film realizzato nel 2013 e prossimamente in uscita. Con Family Tree, del 2012, ha vinto il premio Prospettiva Danza. Ha all’attivo collaborazioni con Riccardo Buscarini, Alessandro Sciarroni, Matteo Ramponi e Marco D’Agostin.

Prenotazione obbligatoria. Per prenotarsi scrivere a cheli@genderbender.it

I biglietti possono essere acquistati il giorno stesso dello spettacolo, direttamente a teatro.
La biglietteria apre 1 ora prima dell’inizio dello spettacolo.

 

Consigliato da Comunicattive

Un percorso di visioni all’interno del grande programma di Gender Bender, realizzato da Comunicattive per un approccio femminista alla vita, alla cultura, all’amore e alla politica. Empowerment, liberazione, autodeterminazione, trasformazione dei rapporti di potere, decostruzione degli stereotipi di genere, desiderio, ribellione, ironia, intersezionalità sono le parole chiave che le hanno guidate nella scelta. Un viaggio che offre spunti di riflessione e, soprattutto, di piacere.