Fair Haven

X
di Kerstin Karlhuber (Stati Uniti, 2016, 90’) VO.SOTT.
Sezioni
Cinema
Cinema Lumière Via Azzo Gardino 65/a, 40122, Bologna
7 euro
4 euro ridotto (GB CARD, SOCIO COOP, AMICI DELLA CINETECA)

06/11

18:00

James (Michael Grant) è un giovane e talentuoso pianista che, in seguito alla morte di sua madre, si è sottoposto a una lunga terapia riparativa per omosessuali. Al suo ritorno a casa si scontra con il padre anaffettivo (Tom Wopat, visto anche in Django Unchained), che lo sprona a lasciare lo studio del piano e a dedicarsi al lavoro in fattoria. James decide di assecondare le aspettative paterne e mettere da parte il passato. Ma l’incontro con Charlie (Josh Green), il suo ex amante, mette in crisi le sue nuove certezze. Raccontando – più che la terapia riparativa in sé – le sue conseguenze su chi vi si sottopone, Fair Haven evita le pastoie melodrammatiche e si rivela un film sincero e toccante.

“La sceneggiatura aveva tutti gli elementi di un dramma tradizionale, intrecciati però al tema della terapia riparativa. Mi piaceva fare un film dalla struttura classica, ma che contemporaneamente istruisse gli spettatori su questa pratica pericolosa utilizzando il racconto di finzione per raggiungere il pubblico più vasto possibile” (Kerstin Karlhuber).

Produttrice e regista, Kerstin Karlhuber ha esordito come attrice. Ha esordito dietro la macchina da presa con il corto Apple Hill (2006), documentario su una fattoria del Vermont (la stessa ambientazione poi ripresa in Fair Haven, il suo lungometraggio d’esordio).

Guarda il trailer